Piastrelle per attività commerciali e uffici

Blog Italgres Outlet  

28 Settembre 2021

Piastrelle per attività commerciali e uffici

Locali come bar, negozi, ristoranti e uffici, hanno un’alta affluenza di persone. Dunque, i pavimenti devono presentare determinate caratteristiche tecniche, ma anche estetiche, ovvero conferire un aspetto accogliente ed ospitale. Per ottenere ciò, è necessario valutare con attenzione la scelta del materiale. Di seguito avremo modo di conoscere quali performance tecniche devono garantire le piastrelle per attività commerciali.

Inoltre, essendo ambienti che devono attrarre e far sentire a proprio agio i clienti, vi forniremo qualche consiglio sulle scelte estetiche più appropriate. Ovvero, su quali effetti e colori orientarsi, in base al tipo di attività che si svolge nel locale.

Piastrelle per attività commerciali: caratteristiche tecniche

Non tutte le attività commerciali hanno le stesse esigenze e, soprattutto le pavimentazioni, devono essere scelte con cura per garantire la resistenza, la sicurezza, e la praticità. Infatti, in base all’attività svolta, le pavimentazioni subiscono sollecitazioni diverse, che possono causare usura, scivolamento accidentale, o richiedere lunghi tempi per la pulizia.

Il gres porcellanato è un materiale che si presta egregiamente per ogni tipo di attività commerciale, in quanto ha delle performance tecniche superiori a qualsiasi altro tipo di materiale. Ma vediamo nel dettaglio, quali sono le caratteristiche che devono avere le pavimentazioni dei locali commerciali.

Resistenza all’usura

Le attività commerciali, per loro natura, sono ambienti che registrano una certa affluenza di persone. E’ il caso di negozi e uffici aperti al pubblico, luoghi in cui le pavimentazioni subiscono molte più sollecitazioni rispetto ad un ambiente domestico.

Il gres porcellanato ha un’alta resistenza alle abrasioni e non si scalfisce.

Resistenza all’impatto

Soprattutto in ambienti di lavoro, ma anche bar o ristoranti, capita molto spesso che possa caderci qualcosa dalle mani, dalla scrivania, dal bancone, ecc.. Spesso si tratta di oggetti duri, potenzialmente dannosi se cadono su una superficie fragile.

E’ il caso della pinzatrice in ufficio, di qualche bicchiere al bar o al ristorante, e altri attrezzi da lavoro in metallo o in materiali pesanti e duri.

Il gres porcellanato ha una resistenza tale da non riportare facilmente lesioni di alcun genere. Per cui, anche da un punto di vista estetico il suo aspetto si mantiene inalterato.

Resistenza allo scivolamento

Un parametro indispensabile se si parla di bar, ristoranti, macellerie o pescherie, e negozi di alimentari. Così come i saloni di acconciature o di bellezza, i centri benessere, gli spogliatoi delle palestre, ecc.

Si tratta di ambienti in cui è molto facile la caduta accidentale di liquidi, o la presenza di molta umidità. Essendo locali frequentati anche da persone che magari hanno anche difficoltà di equilibrio o di deambulazione, i pavimenti devono necessariamente essere antiscivolo.

In base al tipo di attività che verranno svolte, le piastrelle devono dunque rispettare determinati requisiti antisdrucciolo.

  • R9 – aderenza normale.
  • R10 – aderenza media.
  • R11 – aderenza elevata.
  • R12 – forte aderenza.
  • R13 – aderenza molto forte

Il valore minore di R è adatto per uffici, negozi di abbigliamento, gioiellerie, ecc.. Mentre, le piastrelle con valori di R più elevati sono adatte ad ambienti di lavoro in cui c’è una forte presenza di liquidi ed umidità.

Facilità di pulizia

Su pavimenti e rivestimenti dei luoghi molto frequentati, si deposita più facilmente lo sporco. Se poi parliamo di locali in cui si consumano alimenti è ancora più importante poter garantire l’igiene di tutte le superfici.

Il gres porcellanato è un materiale semplice da pulire, basta infatti lavare le superfici con un panno morbido e del detergente neutro diluito nell’acqua. Inoltre, non necessita di alcuna manutenzione, come lucidatura o verniciatura, per cui le operazioni di pulizia risultano veloci e pratiche.

Come abbiamo detto, il mercato offre numerose soluzioni estetiche di superfici ceramiche. Per i locali commerciali, soprattutto dove si consumano alimenti, sconsigliamo l’utilizzo di superfici ruvide per i pavimenti. Pur essendo esteticamente molto attraenti infatti, nelle superfici che presentano degli interstizi si deposita più facilmente la sporcizia, che diventa poi più laboriosa da eliminare.

Piastrelle per attività commerciali: le scelte stilistiche

Considerati tutti gli aspetti tecnici che dobbiamo valutare nella scelta delle piastrelle per attività commerciali, esaminiamo ora quelli estetici.

Nel nostro locale preferito vogliamo di certo trovare un ambiente accogliente, pulito e ordinato. Vediamo i singoli casi.

Ambiente per adolescenti. In questo caso, ampio spazio ai colori vivaci, alternati a colori neutri. Come l’arancione ed il giallo, sempre molto gettonati, poiché trasmettono energia e positività.

E’ il caso dei punti di ristoro dedicati ad un pubblico giovane, le sale da gioco o circoli ricreativi.

Stile urban. Molto di tendenza in locali ricavati da vecchie fabbriche. Soffitti alti e ampie vetrate, si sposano perfettamente con pavimenti effetto cemento o effetto metal.

Uno stile perfetto per pub e punti di ristoro, birrerie e vinerie.

Stile urban

Stile rustico. Ideale per trattorie e ristoranti tipici. L’effetto cotto, come anche l’effetto pietra o l’effetto legno, rendono perfettamente l’idea della genuinità dei prodotti che verranno degustati. I colori caldi sono accoglienti e mettono a proprio agio gli ospiti.

Chic contemporaneo. Uno stile tra il classico e le nuove tendenze di design. Semplice, elegante e raffinato. Si tratta di uno stile molto versatile, per cui è possibile applicarlo a diverse attività commerciali.

Sontuoso. Per rendere un ambiente connotato da una forte personalità possiamo puntare sulle lastre effetto marmo.

L’eleganza di queste lastre ben si sposa in ambienti di pregio, come centri benessere, hotel, negozi di lusso, ecc..

Misure e spessori delle piastrelle per attività commerciali

La scelta stilistica influisce anche sulla forma.

Le piastrelle di dimensioni ridotte sono adatte per gli ambienti con colori vivaci. Anche lo stile rustico predilige formati non troppo ampi, uniti da fughe ben visibili.

Mentre, i grandi formati sono perfetti per l’effetto marmo, in quanto consentono di mantenere le venature in tutta la loro estensione.

Gli spessori sono dettati dalle esigenze stilistiche ed, in genere, vedono prediligere le lastre più spessorate per i pavimenti. Mentre, le lastre sottili sono ideali per pavimenti con moderata affluenza di persone, nonché il rivestimento di pareti e piani di lavoro.

1