Mattonelle bagno moderne: quale scegliere?

Blog Italgres Outlet  

9 Febbraio 2021

Mattonelle bagno moderne: quale scegliere?

Si fa presto a dire mattonelle bagno moderne. Ma quale materiale scegliere, quali colori e design saranno più adatti all’ambiente più frequentato e intimo della casa?

In fase di progettazione è infatti importante valutare alcuni aspetti fondamentali, dai quali dipende anche la resa tecnica, ma soprattutto estetica dei pavimenti e delle pareti del bagno.

In questo articolo avremo modo di approfondire la conoscenza di uno dei materiali più moderni e performanti attualmente in commercio, il gres porcellanato. Analizzeremo le diverse tipologie di stanza da bagno e quale design si adatta maggiormente per renderlo moderno e funzionale.

Il gres porcellanato

Le mattonelle bagno moderne sono per antonomasia realizzate in gres porcellanato. Si tratta infatti di un materiale solido, compatto e con prestazioni tecniche elevate.

Le alte temperature, a cui le lastre sono sottoposte in fase di cottura ne fanno un materiale impermeabile, ignifugo e resistente alle abrasioni. Inoltre, il gres porcellanato è semplice da pulire e non necessita di una particolare manutenzione per garantirne una lunga durata nel tempo. E’ sufficiente infatti adoperare un comune detergete neutro per garantire l’igiene di tutte le superfici.

Se poi si utilizzano le piastrelle rettificate è possibile realizzare pavimentazioni e rivestimenti senza fughe, ovvero ridotte al minimo (2 mm). E’ quindi remota anche la possibilità che tra i giunti delle mattonelle si depositi sporcizia, sapone e calcare. Inoltre, le superfici senza fughe sono consigliate per ambienti umidi come il bagno, in quanto la proliferazione di muffe si riduce notevolmente.

Ristrutturare senza demolizioni

Nell’immensa produzione di prodotti in gres porcellanato, vi sono anche le piastrelle bagno moderne sottili. Si tratta di lastre che partono da uno spessore dai 3 mm in su, e possono arrivare a misurare sino a 160×320 cm di lato.

Tra i vantaggi che il gres porcellanato sottile può dare (come la facilità di trasporto e di posa), ricordiamo che le lastre sottili possono essere messe in opera sulle piastrelle esistenti. Poiché si tratta di lastre leggerissime, il loro peso non andrà a gravare ulteriormente sulla struttura portante dell’edificio.

Optare per questa soluzione significa che non sono necessari i lavori di demolizione, con tutti gli aspetti negativi che ne conseguono. Ovvero, si evita la dispersione della polvere in casa, i tempi di ristrutturazione sono più rapidi, e i costi si riducono notevolmente.

Da non sottovalutare anche gli oneri di smaltimento dei rifiuti edili. Ricordiamo infatti, che le macerie sono le più complesse da smaltire e quindi molto inquinanti per l’ambiente.

Mattonelle bagno moderne: le dimensioni contano!

Ricordiamo che la scelta dei materiali da rivestimento si effettua sempre in fase di progettazione, in modo da stabilire da subito quale aspetto avrà il bagno una volta terminato. Meglio ancora se ci affidiamo al parere di un esperto del settore.

Si tratta infatti di una fase molto importante in quanto le mattonelle andranno a definire quello che sarà lo stile del bagno. Certo, possiamo anche creare dei contrasti con gli altri elementi (sanitari, mobili, accessori), in base al proprio estro e gusto personale. Ma, attenzione, perché si rischia di ottenere un risultato che a lungo andare può stancare e prospettare un’altra ristrutturazione a breve.

Quindi, come primo passo per la scelta delle piastrelle moderne per il bagno, dobbiamo tenere conto delle dimensioni dello spazio che abbiamo a disposizione. Sulla base di questo possiamo passare alla scelta delle dimensioni delle piastrelle, del loro colore e decorazioni. Infatti, che si tratti di un bagno piccolo o di un’ampia metratura, anche le dimensioni e la posa delle piastrelle contribuisco alla resa estetica complessiva.

Bagno moderno piccolo

La percezione è tutto. Lo spazio e la luminosità di un ambiente contribuiscono notevolmente a trasmettere ciò che il nostro cervello infine percepisce.

Per la ristrutturazione di un piccolo bagno, non si può prescindere dall’utilizzo di piastrelle dalle nuance chiare, pastello, opache. Se vogliamo scegliere una texture con decorazioni, meglio optare per qualcosa di delicato e appena distinguibile dalla totalità dell’ambiente.

Per quanto riguarda le dimensioni delle piastrelle, suggeriamo le lastre di grande formato, con le fughe ridotte al minimo. Si tratta di una soluzione che conferisce continuità e aiuta a percepire le superfici più estese.

Anche l’altezza del rivestimento delle pareti ha una sua importanza. In un bagno piccolo è meglio posare le piastrelle delle pareti, sino ad un’altezza massima di 150 cm da terra. Con questa soluzione il bagno risulta più arioso e si percepisce più ampio.

Lo stesso criterio va applicato nel caso di bagni moderni con scarsa luce naturale, e ancora di più se si parla di bagno cieco.

Bagno grande

Con un bagno ampio possiamo permetterci qualche variante in più. Innanzitutto, le cromia generale più essere anche scura, lucida o opaca. La decorazione delle piastrelle può essere anche importante, e possiamo fare accostamenti con differenti design.

Ad esempio, effetto legno con effetto cemento. Oppure, pur mantenendo la colorazione e la texture, possiamo giocare con i formati: più ampi per la pavimentazione, più piccoli per le pareti, e viceversa.

Contrariamente al bagno piccolo, con un locale ampio possiamo rivestire le pareti sino al soffitto. Il risultato è un bagno elegante, moderno e piacevole da vivere.

Mattonelle bagno moderne: le tendenze del momento

Una volta stabilito il formato e la luce che vorremmo conferire al nostro ambiente dobbiamo decidere lo stile estetico. Il quale, il più delle volte, rispecchia quello di tutto l’immobile.

Tra le nuance sempre di tendenza vi sono il tortora e il grigio perla. Tuttavia, con il gres porcellanato possiamo avere una ricca varietà di imitazioni di materiali naturali, quindi sarebbe riduttivo fermarci alla tonalità colore.

Ad esempio, per uno stile nordico (sempre molto di tendenza) suggeriamo una pavimentazione in lastre effetto legno, non troppo scuro. Si tratta di una soluzione estetica minimal, che trasmette calore, pulizia e ordine, ideale anche per piccoli bagni moderni.

Mentre, per un bagno dal gusto sofisticato ed elegante, possiamo optare per le lastre effetto marmo o effetto pietra. Una soluzione che ben si sposa in ambienti ampi, spaziosi e con una luce naturale generosa.

1