Gres porcellanato effetto granito

Blog Italgres Outlet  

19 Luglio 2022

Gres porcellanato effetto granito

Quale materiale scegliere per il nostro progetto: granito naturale o gres porcellanato effetto granito?

Conoscere i diversi tipi di materiali che possono essere utilizzati in un intervento edilizio è essenziale per ottenere una buona funzionalità tecnica ed estetica. Gres e granito naturale possono avere delle somiglianze, ma è necessario differenziarli per garantire una buona scelta per il risultato finale.

Aspetti da valutare nella scelta dei materiali

A volte, dopo aver già speso una parte considerevole del budget per altre parti del lavoro, finiscono per essere scelti prodotti più economici per compensare le spese precedenti. Tuttavia, questi risparmi non sempre valgono la pena. A seconda di come verrà utilizzato l’ambiente e dell’effetto estetico ricercato, un rivestimento più economico e tecnicamente meno performante finisce per non dare i risultati attesi.

Per scegliere correttamente, la prima cosa da considerare è la funzione del luogo che verrà rivestito e chi utilizzerà quello spazio. In questo modo è più facile definire aspetti importanti, come il tipo di pavimento, la finitura e lo stile.

In questo articolo parleremo della differenza tra gres porcellanato e granito naturale per aiutarti a scegliere il materiale più adatto al tuo progetto.

Granito naturale

Il granito può essere meno costoso del marmo ed è un’ottima scelta se stai cercando un prodotto di lunga durata. Non è molto poroso, cioè assorbe poco l’acqua, quindi non si macchia facilmente. La sua composizione (feldspato, quarzo e mica) lo rende resistente ai graffi e all’usura chimica e abrasiva, e può essere utilizzato sia all’interno che all’esterno degli edifici.

C’è la possibilità di rinnovare il pavimento, ad esempio, solo lucidando la superficie, senza cambiare l’intero rivestimento. Questo serve per rimuovere eventuali macchie o ripristinare la brillantezza originale. E’ anche abbastanza pratico, poiché per pulirlo basta un panno umido e un sapone neutro.

Possiamo non utilizzare il granito per tutti i pavimenti della casa, tuttavia dovrebbe esserci un filo rosso che renda gli ambienti coerenti tra loro.

In ambienti integrati, come una cucina americana, l’ideale è utilizzare lo stesso pavimento per l’intera lunghezza, garantendo la sensazione che lo spazio sia continuo e ampio.

Maggiore è la dimensione delle lastre, migliore è il loro effetto estetico, in quanto i pavimenti di grandi dimensioni non necessitano di tanta stuccatura e danno l’idea di uniformità.

Granito naturale: limiti

Il granito è un materiale pesante, quindi prima di essere scelto come materiale da rivestimento è bene valutare se lo stabile può tollerare questi carichi aggiuntivi.

Per quanto la superficie del granito sia perlopiù impermeabile, non sempre è possibile evitare macchie e aloni, difficilmente eliminabili se non con un intervento professionale.

E’ possibile avere lastre di spessore sottile, ma la resistenza alla fessurazione non è garantita, soprattutto in un utilizzo da esterno.

Il massetto di sottofondo dev’essere eseguito con molta cura, per evitare un pavimento irregolare e mal rifinito.

Gres porcellanato effetto granito

È uno dei rivestimenti più apprezzati sia per interni che per esterni.

Il gres porcellanato è molto conveniente, rispetto al granito. Ha il vantaggio di portare nell’ambiente la stessa aria di raffinatezza e di essere più resistente in termini di shock meccanici.

Il gres porcellanato effetto granito è un pavimento pratico che si pulisce semplicemente con un panno morbido, acqua e sapone neutro. Infatti, non c’è bisogno di cere o prodotti impermeabilizzanti, in quanto esce dalla fabbrica con finitura waterproof.

Il gres, poiché realizzato in diversi colori, texture e stili, permette anche una variazione di prezzo in base a queste caratteristiche. Cioè, è facile trovare un modello che soddisfi le tue esigenze estetiche e rientri anche nel budget del progetto.

Diversi lotti di uno specifico prodotto possono presentare lievi variazioni di colore, quindi è sempre consigliabile acquistarne una quantità leggermente maggiore. In questo modo, se devi cambiare una parte del rivestimento, hai una sostituzione esattamente dello stesso colore.

Il gres porcellanato può presentare superfici lisce, oppure con finitura più rustica. Pertanto, in base alla destinazione d’uso dell’ambiente, e a chi lo utilizzerà più spesso, è bene scegliere con attenzione il coefficiente di attrito per evitare di scivolare in caso di umidità e presenza di liquidi.

Gres porcellanato effetto granito: vantaggi

Uno dei maggiori vantaggi del gres porcellanato deriva dalla sua grande versatilità estetica. Questo perché le soluzioni proposte variano ampiamente, per design e cromie. Si offre così, un’ampia gamma di opzioni per coloro che desiderano un tocco originale per l’estetica della propria casa.

Ecco perché meritano un’attenzione particolare le linee che riproducono l’aspetto di altri materiali, come il gres porcellanato effetto granito. In quanto, consentono un ottimale effetto decorativo, che prima non si poteva ottenere per le caratteristiche dell’ambiente. Ne esistono diverse linee, ognuna con le proprie specifiche e quindi non sarà difficile scegliere quella più adatta alle vostre esigenze.

Diversi formati e spessori

Il gres è un materiale disponibile in diversi formati e spessori. Ad esempio, è possibile avere grandi lastre (oltre i 3 m di lato), con spessori sottilissimi (dai 3 mm in su).

Con le lastre sottili possiamo rivestire superfici esistenti, senza necessariamente dover eseguire opere di demolizione. In questo modo i lavori di rivestimento saranno più rapidi e avranno costi decisamente inferiori. Inoltre, non sarà necessario rivedere l’altezza delle porte poiché lo spessore aggiuntivo sarà ininfluente (pensate alla difficoltà di accorciare una porta blindata).

Le grandi lastre in gres hanno una resa estetica molto elegante e raffinata, e sono particolarmente indicate per superfici che imitano i materiali lapidei.

Il gres porcellanato effetto granito è disponibile anche in lastre spessorate, ideali per pavimentazioni esterne, top, gradini e davanzali.

Economico

Se consideriamo le caratteristiche tecniche del gres, nella sua categoria è di sicuro il materiale più economico in commercio.

Esistono diverse tipologie di granito e in genere i più economici sono quelli estratti nelle vicinanze, ma di sicuro il prezzo al metro quadro sarà sempre superiore al gres.

Inoltre, se acquistato in stock, è possibile trovare il gres porcellanato effetto granito a prezzi concorrenziali.

Ecosostenibile

Il granito è una pietra che viene estratta in grossi blocchi, che vengono poi tagliati in lastre. Per cui, come succede per il marmo, l’impatto ambientale è notevole.

Il gres porcellanato è un materiale ottenuto per il 70% da materie prime di riciclo. Inoltre, a fine vita è totalmente riciclabile. Pertanto, è una soluzione di rivestimento molto più sostenibile del granito naturale.