Esportiamo piastrelle in gres porcellanato di qualità

Blog Italgres Outlet  

7 Settembre 2021

Esportiamo piastrelle in gres porcellanato

Il mercato edilizio ha visto di recente una importante crescita, che ha permesso di rivitalizzare un settore che in Italia coinvolge numerose aziende anche nella produzione dei materiali. Con un comparto che si contraddistingue per l’alta qualità, oggi esportiamo piastrelle in gres porcellanato in tutto il mondo.

Il distretto della ceramica di Sassuolo è infatti, una delle realtà produttive di maggior importanza a livello internazionale. Le piastrelle prodotte in Italia sono frutto di conoscenze tramandate nei secoli e che oggi, affiancate alla più innovativa tecnologia di produzione, sono in grado di fornire lastre dalle elevate performance tecniche e dalla resa estetica superiore.

Il gres porcellanato

Come abbiamo detto, i materiali ceramici hanno un utilizzo antichissimo nell’edilizia. Le piastrelle pavimentavano umili case ed edifici di una certa importanza. La scelta era dovuta perlopiù all’economicità di questo materiale, ma anche alla possibilità di poterle decorare secondo i gusti delle varie epoche. Oggi, i moderni processi produttivi, consentono di ottenere delle lastre di ogni formato, spessore e design.

Per realizzare delle piastrelle in gres porcellanato si utilizzano materie prime facilmente reperibili: come argille, caolini, sabbia, ecc.. Questo mix di materiali viene sminuzzato finemente e poi pressato meccanicamente. La cottura avviene a temperature altissime (oltre i mille gradi), e consente al materiale di raggiungere lo stato denominato greificazione, da cui il nome gres.

Le lastre così ottenute risultano compatte, ad alta resistenza meccanica e praticamente impermeabili. Inoltre, resistono egregiamente al fuoco. Insomma, un materiale moderno, dalle prestazioni tecniche elevatissime.

Oltre all’impiego in immobili residenziali, le piastrelle in gres porcellanato trovano largo impiego anche in altri contesti:

  • Pavimentazioni in ambienti ad alta affluenza. Ad esempio, nei centri commerciali, stazioni metro e dei treni, aeroporti, ecc..
  • Rivestimenti di pareti esterne. Essendo molto resistenti anche ai raggi UV, alle intemperie e agli sbalzi temici, il loro aspetto rimane immutato nel tempo.
  • Pavimentazioni esterne. Come terrazze, giardini, bordo piscina, e quant’altro. Con un buon coefficiente di attrito è possibile lastricare con il gres porcellanato anche le scale esterne e le rampe carrabili.

Con queste caratteristiche è facile immaginare il motivo per cui esportiamo piastrelle in gres porcellanato in tutto il mondo.

Piastrelle in gres porcellanato

I vantaggi del gres porcellanato

Ma non è tutto. Vediamo dunque, di riassumere brevemente quali sono i maggiori vantaggi che si possono avere dall’impiego di piastrelle in gres porcellanato.

Elevate prestazioni tecniche

Come abbiamo visto le proprietà tecniche del materiale consentono un utilizzo in contesti diversi, senza che le piastrelle ne risentano più di tanto. Le lastre in gres porcellanato sono infatti resistenti alle abrasioni e all’usura. Non assorbono liquidi, come anche sostanze grasse o chimiche, per cui non si macchiano.

Resistono agli sbalzi termici, quindi possono essere utilizzate in ambienti esterni, senza che subiscano danni. Non scoloriscono sotto i raggi del sole, quindi mantengono il loro aspetto originario per decenni.

Infine, ma di certo non meno importante, il gres porcellanato è semplice da pulire e non necessita di manutenzioni particolari, come la verniciatura o la lucidatura.

Variegata disponibilità di spessori e formati

Le piastrelle in gres porcellanato possono essere prodotte in diversi spessori. Oltre agli spessori classici ricordiamo:

  • Lastre da 20 mm. Trovano utilizzo perlopiù per le pavimentazioni esterne, specie per la posa a secco. Sono ideali per un utilizzo in giardini, negli arenili degli stabilimenti balneari, ecc..
  • Lastre sottili. Si parte dai 3 mm in su, con un impiego variegato, sia per pavimentazioni che per rivestimenti, interni ed esterni.

Con gli spessori sottili è possibile realizzare i grandi formati. Si tratta di lastre che arrivano a misurare 160×320 cm, ovvero una lastra può avere una superficie di oltre 5 metri quadri. Questa soluzione è particolarmente apprezzata negli ambienti in cui si vuole rivestire o pavimentare un locale con un design effetto marmo. L’ampia superficie infatti, consente di valorizzare le venature naturali della pietra ed evitare il tipico effetto pattern, dato dalle piastrelle più piccole.

Variegata disponibilità di texture e decorazioni

I moderni processi produttivi e le innovative tecniche digitali, consento di riprodurre qualsiasi materiale naturale, decorazione geometrica o floreale. Solo per citare alcune tra le texture più apprezzate:

  • Effetto legno. Le piastrelle in finto legno sono identiche ai listoni e, come questi, presentano le venature tipiche percepibili anche in rilievo al tatto. Sono disponibili in una variegata riproduzione di essenze e colorazioni, dalle nuance più chiare sino all’ebano.
  • Effetto marmo. Tornato in auge negli ultimi tempi, proprio grazie alla possibilità di utilizzare le lastre in gres porcellanato. Si tratta di una soluzione estetica che ben si applica in ambienti eleganti e di pregio. Anche in questo caso la disponibilità di design e colorazione è molto ampia e variegata.
  • Effetto pietra. Un altro evergreen che va di pari passo con l’effetto marmo. Le proposte di piastrelle in effetto pietra sono talmente tante che comprendono applicazioni in ambienti eleganti, ma anche rustici o classici.

Vi sono poi i modernissimi effetto cemento, effetto metallo, effetto resina, e molto altro.

Stile classico contemporaneo

E’ un materiale ecologico

Non tutti sanno che il gres porcellanato è totalmente riciclabile a fine vita.

Inoltre, le lastre sottili possono essere posate su superfici esistenti, evitando così la demolizione e la produzione di detriti e macerie edili, le quali sono le più complesse da smaltire.

E’ un materiale economico

A parità di prestazioni tecniche, il gres porcellanato è il materiale più economico da tutti i punti di vista.

  • Prezzo di listino. Il gres porcellanato ha un prezzo al metro quadro più contenuto rispetto ad altri materiali.
  • Facile da pulire e non necessita di manutenzione. Basta lavare le superfici con un comune detergente neutro per pavimenti ceramici.

Inoltre, come abbiamo detto può essere posato su superfici esistenti, senza demolire, quindi i tempi dei lavori si riducono così come i costi.

Italgres, piastrelle in gres porcellanato di qualità

Siamo leader nella vendita di piastrelle in gres porcellanato. I nostri fornitori sono dei produttori riconosciuti a livello internazionale come eccellenze Made in Italy. I brand disponibili nel nostro catalogo sono:

  • Abk Ceramiche
  • Atlas Concorde
  • Ava Ceramiche
  • Blustyle
  • Cotto D’Este
  • Dado Ceramica
  • Florim 4+
  • La Fabbrica
  • Lea Ceramiche
  • Kerlite
  • Panaria Zero.3
  • Ragno Ceramiche
  • Slimtech
  • So-Tiles
  • Urbatek

Esportiamo piastrelle in gres porcellanato di qualità, siamo dunque alla ricerca di rivenditori esteri o rappresentanti con cui poter collaborare.

Vedi il nostro catalogo online, e contattaci per avere maggiori informazioni.

1